Ho stilato una mia personale classifica delle 10 specialità culinarie CULT delle Marche, tra piatti tipici e prodotti locali, che rappresentano il cavallo di battaglia della nostra Regione e mi sono spinta a consigliarvi alcuni Locali e Ristoranti Storici dove sono dei Must da almeno mezzo secolo. Dalla posizione numero 10 alla numero 5 ne ho parlato  qui http://www.raccontidimarche.it/2017/09/locali-cult-marche/ Ora entriamo nel vivo della TOP FIVE delle specialità gastronomiche della mia vita e della mia amatissima Regione…siete pronti?

5. I Biscotti di Mosto di Armandi’

  1. biscotti di mosto

Nella rubrica #Fragustoepassione di #RaccontidiMarche vi avevo già parlato della Pasticceria Ragnini di Camerano (per gli Amici “Armandì”) e avevo annoverato tra le specialità imperdibili i mitici scroccafusi. Ma c’è una cosa che mi piace ancora di più. Da 16 anni a questa parte, da quando ho assaggiato per la prima volta quelli di Armandì, non sono più riuscita a mangiarne altri. Si tratta degli insuperabili Biscotti di mosto. Perché i suoi? Perché sono super croccanti, perché sono strapieni di mandorle, perchè usa solo il mosto delle Cantine Strologo, perché creano dipendenza pesante e quando arriva dicembre, termina il mosto e  Gabriele (nipote di Armando) smette di farli, è necessario un buono psicologo per gestire  la crisi di astinenza.

Bar Pasticceria Ragnini Piazza Roma 43 Camerano (An)

4. Il Pane Cotto a Legna di Serafino

Sembra un po’ il titolo di una Favola. Il Panificio di Serafino a Varano è un’ istituzione e la forma originale di quel pane un po’ rigonfiato alle estremità la conoscono tutti. Croccante ma soffice, rigorosamente cotto a legna, e a lievitazione naturale. Sa di buono e di tradizione. Quando è caldo non ci si fa a non dargli un morso, e te lo porti a casa così, tutto smordicchiato…come quando eri bambino.

Il Pane di serafino, Via Varano 56 Varano (An)

3. La Cacciagione Dal Mago: una Certezza!

cacciagione

Quando ero piccola e a casa mia si decideva che era ora di “ magnà la cacciagione”, papà da Macerata mi portava a Morro d’Alba dove ci aspettava la grande abbuffata: cinghiale, fagiano e lepre  in salmì. E il mio stomachino di bambina, da buona marchigiana ruspante, apprezzava e digeriva senza alcun problema i gusti strong e veraci della nostra tradizione.  Oggi come allora Ristorante Dal Mago  è una certezza e Loris Romiti, il proprietario insieme alla sua famiglia, è un vero personaggio! La trattoria, recentemente ristrutturata senza perdere quell’aria familiare e ruspante che la caratterizza da sempre, ha fornitori ottimi e si beve che è una meraviglia: la carta dei vini è superlativa e la Lacrima di Morro d’ Alba strappa sorrisi a ogni sorso!

Ristorante dal Mago Via Morganti, 16 Morro d’Alba AN

2. Brodetto e  Raguse da Trattoria Sara

Trattoria Sara 

Un’altra regola e tappa fissa della nostra famiglia era “sfondarsi di pesce” la domenica a Sirolo da Sara. E chi l’avrebbe detto che un giorno sarei venuta a vivere qui? E chi l’avrebbe detto che Sara sarebbe rimasta così come me la ricordavo? Ebbene sì, Trattoria Osteria Sara è sempre nel suo sottoscala, ha le pale che girano per togliere un po’ il caldo e diffondere i profumi della cucina, e fa il pesce alla marchigiana, così come una volta…( e se non prenoti non troverai mai posto!)

Trattoria Osteria Sara, Via Italia 9 Sirolo, AN

1. Ravioli, Agnello e Frittini di Isolina

Ecco svelato il ricordo del passato, il ristorante e le specialità a cui sono più affezionata.

olive e cremini all'ascolana

Il pranzo della domenica (a casa non ci si stava mai!:-) da Trattoria Isolina era una festa. Si iniziava con la coratella d’agnello (già promettevo bene in tenera età), si continuava con i ravioli alla ricotta al sapore di limone (la vera specialità) e si finiva con agnello al forno e a scottadito attorniato da una montagna di olive e cremini fritti. ( In realtà adesso un po’ di rimorsi per il povero animaletto mangiato in tutte le salse ce li avrei pure..ma allora…  tra una costarellina e l’altra, una ciucciata di indice e pollice non me la toglieva nessuno!). E ovviamente nessun pasto risultava completo senza una abbondante zuppa inglese per i bimbi e liquore Varnelli e cantuccini per i grandi. Un dolce alcolico ricordo per tutta la famiglia.

Oggi come allora Isolina resta una certezza di veracità, genuinità e prezzi modici.

Isolina, Via Picena, 51  62026 Passo San Ginesio MC