Primavera è: Strudel con erbe spontanee

Primavera è

… Quella sensazione di energia che ti viene quando il sole scalda un pochino di più e le giornate si allungano. Primavera è quella voglia di allacciarsi un paio di scarpe da ginnastica e andare a passeggiare. Primavera è sentire l’aria frizzantina e tutti i sui profumi: da quelli più delicati a quelli più pungenti. Primavera è voglia di campagna, di terriccio, di prato. Primavera è giocare coi bambini a fare l’erbario; è cercare gli asparagi selvatici per la frittata o raccogliere le erbe e tornare a casa col bottino a inventare nuove  ricette.

raccolta erbe spontanee

Non ne conosciamo tantissime e quindi meglio  non azzardare. Solitamente  raccogliamo la cicoria selvatica e quelle con i nomi di animali (che per i bimbi sono diventate un gioco a chi ne trova di più): il tarassaco o dente di leone  e le orecchie di lepre.  E poi ovviamente si torna a casa masticando gli steli di acetosella  che sa di limone, come quando ero io bambina. 

Strudel di erbe spontanee

stoepassione-erbe di campo

Diciamola tutta: le erbe spontanee per i bambini sono tanto divertenti da  raccogliere quanto difficili da mangiare. Per combattere l’amarognolo solitamente le mescolo con bietole o spinacini oppure ci aggiungo l’uvetta come nel caso dello strudel.

Per l’impasto

  • 200 grammi di farina (la più adatta per questo impasto è di grano duro Tipo1 Senatore Cappelli)
  • 40 ml Olio di Oliva
  • 80 ml di acqua tiepida
  • 1/2 c di sale
  • una spruzzata di aceto di mele

Procedimento: Impasta fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati e il risultato sia morbido e elastico. Copri l’impasto con un canovaccio umido e metti in frigo per 30 minuti. Stendi l’impasto con il mattarello su un foglio di carta forno infarinato fino ad ottenere un lungo rettangolo.  Inserisci  il ripieno lasciando tutto attorno un bordo di circa 2 cm. Piega la parte superiore del bordo, quella inferiore e poi arrotola.  Con un coltello fai dei piccoli tagli sulla parte superiore dello strudel, a circa 3 cm l’uno dall’altro. Inforna a 180° per 45-60 minuti.

Ripieno di erbe miste, feta (o grana), uvetta e noci

  • Cuoci in una pentola con poca acqua 1 kg di erbe miste con un pizzico di sale
  • mescola in una ciotola 150 grammi di feta sbriciolata, 2 manciate di uvette e alcuni pezzettini di noci o pinoli. Aggiusta di sale e aggiungi un filo d’olio.
  • Quando le erbe saranno cotte, scolale bene e tagliale a pezzetti. Mescola alla feta e stendi il ripieno sulla pasta dello strudel.

Gli strudel salati, una volta seguite le istruzionidi base,  possono essere farciti in tantissimi modi diversi. Perchè sono furbi? Perchè sono perfetti da preparare con i bimbi e sono adatti in ogni occasione, dai primi pic-nic in famiglia ai primi aperitivi in terrazzo con amici.

Buona Primavera!

 

 

 

2018-04-18T14:08:53+00:00 18 aprile 2018|Salate|

About the Author:

Chi è Francesca? una creme brulée, anima dolce sotto uno strato duro, durissimo di zucchero bruciato (e una punta di acidità che mi accompagna da sempre). Cerco l’equilibrio nei piatti e nella vita. Odio le cose scontate e amo le tentazioni. Gli amici mi chiamano FRA, mi piace sedermi a tavola e godermi un viaggio tra GUSTO e PASSIONE.

2 Commenti

  1. Sophie James 20 aprile 2018 al 12:52 pm - Rispondi

    Waw look so cool
    Very Nice post

Scrivi un commento

Passione. Cosa mi piace (assaggiare&scrivere)…

 

Nella sezione SFIZI&CO, racconterò di questo e molto altro ancora.