Con molto piacere vi presento Milena di Gennaro proprietaria della Cioccolateria Seisensi di Camerano.

Milena,  Originaria della Basilicata, laureata in economia, sposata con un “Gianduiotto doc” ha vissuto molti anni a Torino dove lavorava nelle risorse umane di una grande multinazionale. Un’estate trascorsa a Sirolo, un colpo di fulmine per le nostre Marche e il coraggio di cambiare vita ( Sirolo fa questo effetto!). Il marito Emiliano inizia a mandare curriculum ad Ancona e dopo poco arriva una buona offerta di lavoro e l’intera famiglia si trasferisce a Osimo. Milena all’inizio è un po’ spiazzata ma lavorando nel marketing trova presto un altro impiego e in contemporanea decide di coltivare segretamente  quella che è la sua grande passione.  Adora il cioccolato: a Torino si era “costruita il palato” assaggiando, comprando e frequentando assiduamente i laboratori di famose cioccolaterie ( la zia di una sua grandissima amica era proprietaria di una delle più storiche) . Dopo il trasferimento, inizia a girare l’Italia per fare corsi sul cioccolato, Il suo maestro cioccolatiere preferito è il Belga Alexandre Bourdeaux che segue ogni volta che viene in Italia.

 E mentre le nostre chiacchiere si addolciscono e io assaggio  un po’ di qua e un po’ di là, ecco che la mia intervista prende forma…

Produzione Artigianale Cioccolato

Quando hai capito che la tua passione poteva diventare un vero e proprio progetto?

Quando non riuscivo più a frenarla.  Mi sono avvicinata all’inizio alla cioccolata dal punto di vista “farmaceutico”. Ho letto un sacco di libri che parlavano delle virtù e dei benefici della cioccolata soprattutto perché soffrivo di grandi mal di testa e sapevo che il cioccolato era un toccasana. E poi non sono riuscita più a uscirne: prima corsi su corsi ( Alexandre Bourdeaux è  il mio maestro cioccolatiere preferito, lo seguo ovunque…) poi sperimentazioni, regali per amici e alla fine il negozio.

Quando hai aperto il negozio Seisensi?

Il 24 Novembre del 2018. Ha due anni. Il primo anno è andato molto bene e all’attività di vendita affiancavo laboratori sulla cioccolata per grandi e per bambini e lavoravo parecchio anche con le bomboniere. Questo è un momento difficile per tutti, tanto lavoro per “tirare a campare”. Ma la passione vince e vincerà sempre…

Cosa ci vuole per essere grandi  “cioccolatieri ”?

Essendo una branca della pasticceria ci vogliono per prima cosa tecnica e precisione. C’è chimica e c’é fantasia. Io mi definisco una “precisetti rompiballe”: sono laureata in economia, il mio aspetto maniacale e pragmatico è innegabile e a questo affianco un lato creativo. Le due personalità che convivono in me sono il mio segreto…

Cioccolateria Artigianale Seisensi

Cosa ti rende più orgogliosa delle tue produzioni?

Gli squagli! Sono dei blocchetti di cioccolato ( anche speziato) attaccati a un cucchiaio che si prendono in blocco appunto e si sciolgono nel latte caldo. Li presento in una scatolina di latta di cui mi sono innamorata in un mio viaggio in Francia e che da allora acquisto per realizzare la mia creazione. L’idea non è nuova ma il risultato finale lo sento molto mio. Vado orgogliosa anche dei mendicanti : cioccolata fondente, nocciola e pepe rosa. E poi nel mio negozio troverete anche tanti oggetti- contenitori che scopro in giro per il mondo e per il web. Li acquisto, li riempio di cioccolate diverse e li personalizzo …

Per Natale farai qualcosa di speciale?

Ho iniziato con le palle di cioccolata in bronzo, che potrebbero essere delle idee regalo carine. Poi qui c’è la possibilità di fare cesti originali. In negozio infatti oltre alle mie cioccolate, alla praline ( quella con la crema ganache al bergamotto è super consigliata! ), ai confetti e alle spalmabili, tengo anche prodotti di qualità ( dai liquori alle confetture alla creme di bellezza al cacao) per realizzare cesti originali e golosi.  In più ho messo una cassettina di Babbo Natale e per ogni bimbo che verrà a portare la sua letterina  ci sarà un cioccolatino natalizio in omaggio…

Un’ultima domanda : qual è la tua cioccolata preferita?

La venezuelana 85% è quella che mangio di più ( anche se il peruviano se la batte ) , ma “qualsiasi cosa è buona se è fatta di cioccolato (ovviamente di qualità)”.

Seisensi Via della Sbrozzola, 48 Camerano AN Tel: +39 3286487865