Imperdibili eventi d’autunno? Sagra dell’Uva di Cupramontana 2018

 Festa dell’uva di Cupramontana, la nonna trendy di tutte le sagre marchigiane

Fiumi di verdicchio, spettacoli, danze e atmosfera folle da baccanale;  e ancora, buona musica, spirito goliardico, carri allegorici e il vero gusto della tradizione in tavola. Che effetto fa ritrovarsi nella più antica Sagra delle Marche? E’ come andare a visitare  una nonna super trendy e ogni anno più smart. La Festa dell’Uva di Cupramontana ( dal 4 al 7 Ottobre 2018) ha raggiunto quota 81 edizioni e non solo non guarda la pensione ma richiama sempre più gente con un programma di assoluta qualità. Andarci per noi marchigiani è un po’ una tradizione  e quasi un dovere morale, oltre che una grande occasione di divertimento!

Il menù di quest’anno è straordinariamente ricco. Come Ospiti d’onore sul palco si susseguiranno 3 grandi nomi della musica italiana che abbracciano  3 generi musicali  completamente diversi.

I BIG della Musica Italiana

fragustoepassione_concertilive

Si comincia Venerdì 5 alle 22:00 con la musica d’autore in compagnia del grande Edoardo Bennato che ci trasporterà tra pazzia, favole e fantasia verso l’Isola che non c’è. Sabato sera sarà la volta di Piero Pelù e i Bandidos (Giacomo Castellano alla chitarra, Luca Martelli alla batteria e Ciccio Licausi al basso): il rock più puro ci farà letteralmente scatenare per le vie del Borgo. Domenica si ritorna alla tradizione della musica italiana con la voce calda e rassicurante di Luca Barbarossa, per un dolce arrivederci al prossimo anno.

IL VERDICCHIO sempre Protagonista

fragustoepassione_verdicchio

Se i Big della musica Italiana sono gli ospiti d’onore, l’indiscusso protagonista delle 4 giornate di festa sarà come sempre  Il Verdicchio, un vino che invecchia bene (migliora con gli anni come la festa che lo celebra), un bianco anomalo con grandissime  doti di longevità.

Proprio questo Nettare degli Dei dalle sfumature verdoline, particolarmente fresco, guiderà il nostro palato alla scoperta del borgo di Cupramontana, la Capitale del verdicchio, con quella nota di sapidità che lo caratterizza da sempre.

Quali sono le prime 3 cose da fare una volta arrivati alla Sagra dell’Uva? Ecco i miei consigli…

TAPPA 1: PROCURARSI UN CALICE DI VERDICCHIO

fragustoepassione_bicchiere di verdicchio

  • Prendere un calice di Verdicchio e scegliere la modalità di assaggio: più veloce e “cameratesca” negli stands gastronomici in piazza (accompagnata da un vigoroso brindisi con tutti gli amici), più riflessiva, rilassata e appartata con i suggestivi Laboratori “Il Grande Verdicchio” nei Musei in Grotta, con percorsi di degustazione guidata e  chiacchiere di qualità tra un sorso e l’altro.

TAPPA DUE: SCEGLIERE COSA E DOVE MANGIARE

Fragustoepassione_Stands Sagra dell'Uva

ph QDMNotizie

  • Fare il giro degli innumerevoli stands gastronomici  in piazza ( i cosiddetti capanni ricoperti di canne di bambù) e leggere i menù con  tutte le succulente specialità marchigiane richiede tempo e  fa  automaticamente aumentare  l’acquolina in bocca. D’altra parte quando le Signore Cuprensi scendono in campo e si mettono seriamente dietro ai fornelli, non ce n’è  per nessuno. Allora il mio consiglio è di provarne almeno 3, il numero perfetto, lasciandoci  guidare dall’istinto e dalla curiosità gaudente, tanto la notte é giovane …

TAPPA 3: COGLIERE GLI ATTIMI

Fragustoepassione_ Sagra dell'Uva

ph Vincenzo Mollaretti

  • Parola d’ordine? Vagare, vagare, fotografare! E’ una festa che richiede movimento perché ricchissima di stimoli che vanno colti: dai gruppi e spettacoli folcloristici in giro per la città ai  Big della Musica Italiana sul palco;  dal suggestivo e competitivo Palio della Pigiatura ai tradizionali Carri Allegorici  ( sfilata delle  5 contrade del Paese con creazioni ogni anno più fantasiose sulla tematica del Verdicchio) , dagli spettacoli in piazza al gran finale col bòtto: fuochi d’artificio ed emozioni! Vivere in pieno questa Sagra significa dunque immergersi nell’atmosfera festaiola e lasciarsi contagiare.  Cupramontana va guardata, annusata, ascoltata, girata e rigirata, e perché no, fotografata! E se fosse proprio nostro lo scatto migliore dell’edizione 2018?

fragustoepassione_conorso fotografico

Il programma

fragustoepassione_conorso fotografico

2018-09-27T02:19:43+00:00 27 settembre 2018|Eventi e Corsi|

About the Author:

Chi è Francesca? una creme brulée, anima dolce sotto uno strato duro, durissimo di zucchero bruciato (e una punta di acidità che mi accompagna da sempre). Cerco l’equilibrio nei piatti e nella vita. Odio le cose scontate e amo le tentazioni. Gli amici mi chiamano FRA, mi piace sedermi a tavola e godermi un viaggio tra GUSTO e PASSIONE.

4 Commenti

  1. Amy 29 ottobre 2018 al 4:06 pm - Rispondi

    Greetings from Los angeles! I’m bored to death at
    work so I decided to browse your website on my iphone during lunch break.
    I love the information you present here and can’t wait to take a look when I get home.
    I’m amazed at how quick your blog loaded on my phone ..
    I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyhow, fantastic site!

    I could not refrain from commenting. Perfectly written! Ahaa, its fastidious conversation on the topic
    of this article at this place at this blog, I have read all that,
    so at this time me also commenting here. http://cspan.co.uk

  2. Jane 17 novembre 2018 al 12:01 am - Rispondi

    I really love your site.. Great colors & theme. Did you
    create this website yourself? Please reply back as
    I’m wanting to create my very own site and would love
    to learn where you got this from or what the
    theme is named. Thank you! Ahaa, its pleasant discussion regarding this paragraph
    at this place at this webpage, I have read all that,
    so at this time me also commenting at this place. These are truly impressive ideas
    in on the topic of blogging. You have touched some fastidious points here.
    Any way keep up wrinting. http://foxnews.net/

Scrivi un commento

Passione. Cosa mi piace (assaggiare&scrivere)…

 

Nella sezione SFIZI&CO, racconterò di questo e molto altro ancora.